NoCore
Rock Elettroacustico
Ascoli Piceno (Ap)
Anno di formazione 2003
E' sorprendente come questo gruppetto di musicisti (tre per l'appunto) di Ascoli Piceno riesca a dar vita a quei temi dell'amore vissuto/amor da vivere con estrema disinvoltura. E' pur vero che alle spalle si era consolidata la band dei Delitto Passionale, che pur non suonando tantissimo nei dieci anni di esistenza, aveva prodotto canzoni e pubblico.
Luigi Coccia è camaleontico e quindi una band di 6/7 elementi comincia a stargli stretta, e così come Peter Gabriel abbandona i Genesis, altresì il buon Coccia ha bisogno di migrare verso nuovo lidi di approdo. Lo fa nella maniera più difficile, ma più consona al suo personaggio, ripescando dal suo magico cappello Massimo Vagnoni chitarrista dei DP, e la colonna ritmica prodotta dall'esperto batterista Angelo Pezzani (in verità sono gli unici rimasti a sopportarlo).
La costruzione dei pezzi è atipica, è veramente una sorta di taglia e cuci quasi giornaliero dei vecchi pezzi e di pezzi nuovi, e da subito i Nocore, ridotti all'osso (trio elettroacustico) vivono di vita propria. Il vocalist è in una situazione formidabile. E' lo State of Grace della band. Saggezza, moderazione, buongusto ed un pizzico di sana teatralità non guasta e vengono rispolverati i vecchi successi dei DP "L'aria che tira", una hit dall'accento anglosassone, "Mi piace il jazz", "Architet's belly", "Lola", e la bandiera del sentimento "Amore per amore", convulsa e psichedelica, vero e proprio cavallo di battaglia dei Nocore, da sfoderare nei finali live come inno all'amore disincantato. Dove finisce il rock di ispirazione seventies, ben calibrato dalla chitarra very blues di Massimo Vagnoni e dal battito di Angelo Pezzani, si innesta la vena cantautorale, confidenziale che tanto si addice alla presenza ed alla voce di Luigi Coccia.
Dopo una lunga serie di concerti e festivals ("Altrisuoni Indhastria", "Piceno on the Rock", ecc.) i No Core, a dicembre 2004, entrano in sala di registrazione per produrre il loro primo album "LE UMILI PARVENZE DI GIOVANI SCONTROSE" uscito a febbraio 2005.
Da giugno si unisce alla band Rafael Bondia, bassista già dei LIBRA. Insieme a lui la nuova formazione dei Nocore fa un salto avanti e nascono canzoni come "L'innocenza del vigile", "April's playmate", "Ucci pucci girl", che mostrano una nuova vena musicale piu siexties con nette virate verso sonorità più rock'n'roll.

NoCore news: è prevista per il 2018 l'uscita di "POSTUMI" la raccolta di inediti e remix prodotti da Luis Cocza.

Attualmente il gruppo vaga sparso per le Marche




Fai una donazione



Contattaci  Busta



Zeroshell - sito ufficiale