Paguri Bernardi
Corsica
Impervia, ribelle
Ogni anno un'autonomia ricoperta da mille turisti.
Impervia, ribelle
Ogni anno il tuo popolo ricoperto da mille turisti.
Impervia, ribelle
Di tuo compaiono solo asini tra i mille turisti.
Impervia, ribelle
La tua gente, segnali stradali tra i mille turisti.
Allora brucia, bruciaci tutti
Così sola con te stessa potrai ricominciare
Brucia, brucia
Bruciaci tutti prima che ti si riesca completamente a meccanizzare.
Che fatica sopravvivere tra fuochi, folklore e mille turisti
Che fatica sopravvivere tra i tuoi drammi e i nostri piaceri.
Sono sceso per i tuoi deserti
Ho risalito le tue rocce
Mi sono bagnato nei tuoi mari
Senza vederti perché ricoperta da mille turisti.
Allora brucia, bruciaci tutti
Conquista così il tuo passato.
Non mi stupirei
Se un ferragosto
Ti vedessi affondare
Per arrugginire
Per spegnere i tuoi ardori
Per riposare un anno e poi
Rioffrirci ciò che rimane dei tuoi sapori.




Fai una donazione



Contattaci  Busta



Zeroshell - sito ufficiale