Paguri Bernardi
Renato
Quell'odor di caramello aria intensa al cioccolato da una parte le salsiccie
patatine e vino bianco...
lotteria e così sia.
Ogni anno questo è il ritmo del paese
tra le feste puntualmente collocato
questa sera l'orchestrone ha cominciato
e puntualmente in pista c'è Renato.
Oh Renato, tra di noi sei sempre il primo
tra noi e l'orchestra il primo velo
che si muove in questo cielo.
Danza, uno sguardo seducente con la gente
con la gente che è in agguato con l'orchestra che ha finito.
Lui continua a volteggiare, oh Renato, cosa mai avrai pensato
tutto il tempo che hai ballato.
Solo tu che volteggiavi e ti ammiravi
solo tu, e tutto il mondo solo te.
Su quell'asfalto, annualmente ricoperto
di occasioni e socializzazioni,
anche quest'anno hai interpretato
il tuo ruolo ormai noto e definito.
Oh Renato, tutto l'anno l'ubriaco,
ma questa sera sei un re,
ma questa sera sei il RE.




Fai una donazione



Contattaci  Busta



Zeroshell - sito ufficiale